Videoconferenza del matematico Alfio Quarteroni

Venerdì 9 aprile 2021, alle ore 11.30, il Prof. Alfio Quarteroni incontra gli studenti del Liceo “A. Roiti”, dell’I.I.S. “R. L. Montalcini” e del Liceo “L. Ariosto” nel Webinar:

“Le equazioni del cuore, della pioggia e delle vele”
Modelli matematici per simulare la realtà.

In collaborazione con:

casa editrice Zanichelli, I.I.S. Rita Levi Montalcini -Portomaggiore -Argenta, Liceo Ariosto – Ferrara

Il prof. Alfio Quarteroni, matematico, attualmente docente presso il Politecnico di Milano e l’Ecole Polytechnique Fédérale di Losanna, svolge attività di ricerca nel campo dell'analisi matematica, del calcolo scientifico e dell'approssimazione numerica di problemi differenziali alle derivate parziali, con applicazioni all'ingegneria aerospaziale all’ingegneria navale, alla geofisica, alla biomeccanica, alla medicina, ai fenomeni di propagazione delle onde elettromagneticheacustiche e sismiche, all'utilizzo di modelli matematici per la progettazione architettonica del paesaggio, al miglioramento delle prestazioni sportive.

IL prof. Quarteroni è autore di numerosi libri sui modelli matematici e ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti anche a livello internazionale.

-oOo-

Dal suo ultimo libro:

Simulare il flusso del sangue in un’arteria occlusa, prevedere che tempo farà domani, ottimizzare l’aerodinamica di una barca a vela: per risolvere questi problemi, cardiologi, meteorologi e ingegneri possono contare sull’aiuto della matematica. Il matematico lavora in équipe con gli specialisti del campo, con cui stabilisce le domande a cui dare risposta. Per modellizzare l’apparato circolatorio deve tener conto dell’elasticità delle pareti arteriose, che si deformano al passaggio del sangue, e dei moti vorticosi che si formano a valle delle biforcazioni delle arterie. Per progettare una barca a vela in grado di conquistare la Coppa America deve ottimizzare l’aerodinamica dello scafo e delle vele, tenendo conto della variabilità del vento e dell’interazione con le imbarcazioni avversarie.Non basta, poi, «scrivere le formule»: ogni equazione deve essere tradotta in algoritmi informatici, cercando il miglior compromesso tra l’accuratezza della simulazione e il costo computazionale. Il campo d’azione del matematico è illimitato: i modelli che inventa possono prevedere di tutto, dal tempo di cottura ideale dei bucatini a come si diffonde una pandemia.”