INDIRE nomina il Liceo “A. Roiti” scuola capofila per "Apprendimento autonomo e tutoring"

“HoPE, Hands on Physics Experience with MIT” è un progetto STEM nato come attività laboratoriale in presenza basata su attività di team work in modalità di project based learning, peer education, collaborative learning, tutoraggio e apprendimento autonomo. 

La sua caratteristica principale è quella di essere un’esperienza autentica in campo STEAM: l’apprendimento di specifici contenuti  è un fine, ma anche un mezzo per l’acquisizione di competenze chiave per l’apprendimento permanente (KEY COMPETENCES for Lifelong learning, Consiglio UE 2018).

Marzo 2020 ed il lockdown totale hanno rappresentato per HoPE la sfida più grande. Come insegnanti, avevamo davanti due possibili modalità di vivere il progetto in DAD: un muro che ci avrebbe separati dai nostri studenti e dalle loro attività o una finestra da spalancare per portare il progetto anche dentro le loro case.

Grazie al supporto delle idee proposte dagli stessi ragazzi, che da sempre hanno voce significativa nell’organizzazione del progetto, HoPE è stato mantenuto anche in DAD e DDI attraverso l’implementazione di attività che, unitamente all’obiettivo dell’apprendimento, avessero anche quello della conservazione della relazione fra gli studenti, volta a supportare i ragazzi nel momento dell’isolamento.

L’utilizzo di piattaforme MEET e ZOOM, l’attività svolta per breakout rooms, alternata a momenti di sintesi in plenaria, ha permesso, anche a distanza, il mantenimento della struttura e degli obiettivi del progetto. 

La scoperta dell’enorme disponibilità di risorse multimediali online ha interessato i ragazzi e offerto loro nuove e originali opportunità di apprendimento autonomo. Gli studenti tutor si sono dimostrati in grado di individuare attività progettuali creatìve che stimolassero i peers ad apprendere, divertendosi insieme anche a distanza. [vd. Es. Challenge Floating object”  nell'allegato "Esperienza "HoPE, Hands-on Physics_Experience with MIT"]

Link alla pagina Indire https://biblioteca.indire.it/esperienze-innovazione/view/442

L’agenzia INDIRE, Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa, ha individuato il Liceo Scientifico “A. Roiti” scuola capofila dal 2020 per l’area “Apprendimento autonomo e tutoring” di Avanguardie Educative per il progetto “Hands on Physics with MIT”, realizzato grazie alla collaborazione con l’Edgerton Center del Massachusetts Institute of Technology di Boston e l’Università degli Studi di Ferrara. 

Avanguardie Educative, nato come progetto di ricerca-azione, è diventato in breve tempo un movimento finalizzato ad individuare, supportare, diffondere e portare a sistema esperienze didattiche innovative che possano contribuire ad una significativa trasformazione dei modelli tradizionali di insegnamento della Scuola Italiana. 

Il Movimento è nato dall’iniziativa congiunta di INDIRE, che è l’Istituto che fin dalla propria nascita nel 1925 si è sempre occupato di innovazione educativa, e di un primo gruppo di 22 scuole fondatrici che hanno sperimentato una o più delle idee alla base del movimento. La vision di Avanguardie Educative è declinata in 7 macro-tematiche, che ne costituiscono il Manifesto.

Gli esperti e i ricercatori di INDIRE hanno sviluppato alcuni percorsi, le cosiddette “idee”, che fanno propri i principi del Manifesto e che le scuole possono adottare e sperimentare. Le scuole, inoltre, possono a loro volta proporre esperienze di innovazione che si ispirino al Manifesto, in una logica di disseminazione di buone pratiche educative. 

Il Liceo Scientifico “A. Roiti” è scuola capofila per l’idea “Apprendimento autonomo e tutoring”.

Link al sito di Avanguardie Educative http://innovazione.indire.it/avanguardieeducative/

Link al manifesto  http://innovazione.indire.it/avanguardieeducative/il-manifesto

Link alle idee http://innovazione.indire.it/avanguardieeducative/le-idee

Link ad Apprendimento autonomo e tutoring http://innovazione.indire.it/avanguardieeducative/apprendimento-autonomo-tutoring